Titolo: Se l’amore va in vacanza
Autore: Camilla Carota
Pubblicazione: Rizzoli ( YouFeel ) luglio 2016

Trama: Mai dire MiAmi.
Flaminia è la vincitrice del concorso Vola Via indetto da Radio Domani: una settimana per due all inclusive in Florida! Felicissima, parte con la cugina Roxie… Ma cosa possono combinare due ragazze sole in vacanza a Miami? Introversa una, esuberante l’altra, non tardano a fare conquiste. O, meglio, per la disperazione di Roxie, solo Flaminia fa colpo su Jason, uno spogliarellista tutto muscoli e tatuaggi che, come da copione, durante un’esibizione le mostra il suo bel fondoschiena rivestito da un sottile perizoma. Terminato lo spettacolo, l’affascinante americano decide approfondire la conoscenza della timida italiana.
Un po’ per gioco un po’ per attrazione, Flaminia e Jason iniziano a frequentarsi e a vivere una dolce storia d’amore, fatta di passeggiate romantiche e baci appassionati. Jason è molto più di un sexy toy boy da palcoscenico: è un ragazzo intelligente e simpatico di cui è facile innamorarsi. Ma che vive dall’altra parte del mondo. Cosa succederà quando la vacanza sarà finita?
Un romanzo fresco e divertente come una vacanza spensierata.


Recensione

Cosa ci può essere di meglio per salutare le ferie che in sordina spariscono dal nostro orizzonte come il sole di una splendida giornata, di una lettura che ci permetta di vivere quella vacanza che magari (anzi quasi sicuramente) non siamo mai riuscite a concederci ma che sogniamo da una vita?

Un tuffo fresco ed energizzante che mi ha cullato nel caldo e paradisiaco scenario californiano.
Flaminia, vincitrice di un concorso radiofonico è in partenza dall’Italia verso una meta esotica.
Siamo a Miami e in sua compagnia c’è la scatenata Rossana, per gli amici Roxie.
Le due ragazze, cugine di primo grado ma dai caratteri completamente diversi, ci trascinano in questa breve ma divertente avventura tra le spiagge assolate e bianchissime della costa atlantica.
Flam è una ragazza precisa, introversa e con una propensione a considerare gli uomini come camaleonti.

“Insomma, dopo l’ennesima delusione amorosa, Flaminia era giunta alla conclusione che i ragazzi erano tutti camaleonti. Rettili simili a lucertole, con tronco compresso, coda prensile, estremità a dita opponibili a tenaglia, occhi grandi e sporgenti, lingua protrattile. Creature repellenti, che ti afferrano, ti agguantano, ti tengono stretta, ti fanno credere di essere qualcun altro finché provi disgusto per loro, quando scopri la loro vera essenza. La specie Uomo, per Flaminia, apparteneva a questa categoria, ciononostante sperava in qualcuno che potesse arrivare e dirle finalmente, con onestà: «Grazie di esistere!».”

Al polo opposto, Roxie ama godersi la vita, svolazzare come una libellula di fiore in fiore, sempre in cerca di avventure. Anche se più che ad un delicato esemplare di odonati pare assomigliare ad un ciclone in piena regola, dove passa spazza via calma e pace.
Un binomio, quello tra Flaminia e Rossana che si dimostra esser piuttosto difficile far convivere per un’intera settimana. Ed è proprio sotto la spinta irruente della cugina che Flam, già la prima sera si ritrova impelagata in una situazione per lei tutt’altro che piacevole.
Condotta in un strip club per donne, cerca in tutti i modi di sottrarsi a quello spettacolo indegno e lascivio rimanendo in disparte. Cosa che però, in un locale come il Women Walhalla non passa inosservato. Soprattutto da parte dell’attrazione principale della serata: Jason.
Il biondino dal fisico statuario e dallo sguardo penetrante, non rimane impassibile di fronte all’atteggiamento distaccato, quasi spaventato della giovane ragazza, tenuto durante la sua esibizione. Niente tempeste ormonali, nessun grido di estatico apprezzamento, nessuno allungo di mano in cerca di quel perizoma dove infilare banconote. Neanche un flebile gridolino.
Appartata e nascosta sembra aspettare, fremente, di poter uscire da quel locale di perdizione.
Jason si fa avanti, si avvicina dimostrando la sua curiosità per quel raro esemplare di donna così composta e in difficoltà.
Ma si sa, Flam che non vede di buon occhio il sesso maschile di certo non può avere una reazione migliore alle avance, seppur cortesi e galanti di un ragazzo che le ha appena schiaffato il suo marmoreo fondoschiena in faccia.
Brutta gente gli strip man!
Ma Jason non demorde e le prova tutte per grattar via il pregiudizio della ragazza nei suoi confronti.
Tra gli splendidi scenari paradisiaci di spiagge baciate dall’argentata sfera lunare e avventurose esperienze tra gli alligatori, il giovane spogliarellista riesce a conquistare l’attenzione della timida Flaminia, incoraggiata anche dal comportamento di Rossana che, in preda all’euforia straniera, prende quasi subito la sua strada, lasciando la cugina nelle premurose mani dell’angelo biondo.

Sorrisi, emozioni, momenti di dinamiche disavventure e dolci istanti di tenerezze. Mentre Jason scopre in Flaminia la ragazza che ha sempre desiderato, lei d’altro canto si chiede come sia possibile riuscire a riprovare, dopo tanto tempo, sensazioni così forti e trascinanti da lasciarla senza parole. Lei che non credeva più nell’amore, che viveva con la consapevolezza che lasciarsi andare voleva significare firmare la propria condanna alla sofferenza. Jason riesce a far rifiorire le speranze, ad accarezzare il suo cuore fino a far cedere le sue difese.

“Perché in fondo Flaminia, all’inizio, poteva sembrare distaccata in apparenza, ma una volta superato lo scoglio della timidezza diventava deliziosa. Con Jason aveva bruciato ogni tappa della loro conoscenza, che ricordava un po’ l’anonima alcolisti dei romantici. Aveva preso coscienza di essere indifesa di fronte all’amore e che quella passione sarebbe potuta divenire incontenibile. ”

E in tutto questo quadro delizioso scopriremo anche un dettaglio significativo.
Rossana, l’impavida, forastica e incontenibile cuginetta chinerà il capo, riconoscendo le sue colpe e riappacificandosi definitivamente con Flaminia che, seppur così diversa da lei, rimane una presenza importante della sua vita.
Camilla Carota, divertente pseudonimo dietro cui si nascondono due brillanti menti femminili, mi hanno regalato, con questo romanzo, una fantastica avventura dai toni caldi e romantici, colorando la frenetica e viziosa Miami di sfumature cromatiche tenere e delicate.
Frenesia e tranquillità, tempesta e calma, giorno e notte, Sole e Luna sono riusciti ad avvicinarsi come un bacio creando uno sposalizio dolce ma non zuccheroso.

Una vacanza splendida!


Condividi con i tuoi amici