Titolo: Deathless – Il segreto di Lord Brown
Autore: M.P. Black
Pubblicazione: Dri Editore maggio 2018

Trama:  “A Rosemary mancò il fiato. Lord Brown era dannatamente bello. Così, arrossì ancora di più, mentre lui si voltava dalla sua parte.”

Scozia, 16 aprile 1746. Battaglia di Culloden. ”
Lord Robert Brown perde la vita durante la sanguinosa battaglia avvenuta nella piana di Culloden. Quasi tutti i clan scozzesi vengono eliminati dalla supremazia della forza inglese.

Periferia di Londra, aprile 1819.
Lady Rosemary Cecilia Cavendish, figlia del Visconte di Cavendish, è promessa sposa al Marchese di Scott. Ma il destino sta per cambiare le sue carte. Durante il ballo organizzato dal padre per la “Stagione”, giunge inaspettatamente dalla Scozia Lord Ian Brown, Duca della contea di Argyll, che pretende la mano di Rosemary. Così, la ragazza parte in fretta per la cittadina di Inveraray, in Scozia, per diventare la moglie del Duca. Lord Brown è un uomo affascinante, a volte misterioso e brutale, a volte passionale. Rosemary ne è attratta e terrorizzata nello stesso tempo. Nel castello del Duca, iniziano presto ad accadere fatti inquietanti, che cambieranno per sempre la vita di Rosemary.

Il nuovo romanzo di M.P. Black si snoda tra passioni, emozioni, balli di corte e misteri, partendo dallo sfarzoso periodo “Regency” inglese, per arrivare fino alla dolcezza e brutalità delle belle “Highlands” Scozzesi.


Recensione:

Un fresco soffio d’aria sta scorrendo nel mio corpo. Sento il freddo della solitudine arrampicarsi nelle vene per raggiungere il cuore, incrinato dalla nostalgia, empatizzando il silenzio interiore di Ian.
Spesso siamo troppo egocentrici, desiderando poteri che possano farci sentire eterni, indistruttibili, incontrastabili. Ma poche volte riflettiamo sulle conseguenze che inevitabilmente si frapporrebbero tra il nostro sogno realizzato e la felicità di una tale condizione.
Si può prevedere con anticipo che tanto potere implichi tante rinunce?
Ian ha scoperto sulla propria pelle cosa vuol dire portare sulle spalle una responsabilità così importante, così grave e così solitaria. E lui neanche l’aveva mai chiesta.
Ha provato a difendersi dal dolore, a restar lontano da sentimenti destinati comunque a ferirlo, perché incapaci di svanire, nonostante il corso degli anni.
Ma il suo cuore lo ha reso ancora una volta debole dinanzi al fato.
Così, la vista di quella ragazza così bella, delicata e dolce, lo ha fatto capitolare senza neanche il tempo di focalizzare le conseguenze di un tale legame affettivo.
Rosemary è una giovane ragazza dell’alta borghesia inglese, in procinto di darsi in pasto ai leoni, nella serata di presentazione in società che il padre le ha amorevolmente preparato.
Ambiziosa e sognatrice di un amore che le rubi il fiato, che le stringa lo stomaco e le vieti il sonno, teme il suo nefasto destino, obbligata ad accettare la proposta di matrimonio che suo padre ha già stabilito a tavolino.
L’amore che ha conosciuto nelle pagine dei suoi amati romanzi poco assomiglia a quello che si appresta a dover vivere. Ma il suo rango la definisce una ragazza fortunata. Una donna che non deve temere il digiuno, il freddo, la sorte dei suoi futuri figli. La ricchezza e la comodità tra le cui braccia calde e morbide è nata e cresciuta, le impongono le dure leggi della borghesia inglese. E tra queste si fa spazio, arrogante e inderogabile, il matrimonio politico.
Un accordo tra famiglie facoltose, organizzato prima ancora che i due promessi sposi si siano scambiati un fugace sguardo.
Una stanza buia in cui entrare e sperare di trovare ben presto la luce per andare avanti, se non con la forza dell’amore, quanto meno del rispetto.
Rosmary sogna fino alla fine, spera che il suo destino le riveli una sorpresa. E seppur non con lo stesso impeto passionale che ha sempre immaginato, la conoscenza del suo promesso sposo non la rattrista affatto. I modi cortesi, i lineamenti delicati e affascinanti, l’educato corteggiamento, le fanno sperare che quel giovane, un giorno magari, riuscirà a farla innamorare.
Ma il tutto precipita quando il suo sguardo incrocia quello di un uomo che, serio e imponente, sosta al fianco di suo padre. Un brivido improvviso le percorre il corpo, accelerando i battiti del cuore e facendole bollire il sangue nelle vene. Un uomo dall’aspetto schivo, glaciale e misterioso. I loro sguardi si incrociano e Rosy non può più dimenticarne il ricordo.
Una sensazione destabilizzante e impetuosa, assolutamente fuori luogo per la circostanza la obbliga a fuggire da quegli occhi che non si staccano da lei, come a volerla spogliare e giudicare contemporaneamente.
Rose trova rifugio nelle parole di Lord Jordan Scott, ormai tanto lievi come un soffio d’aria appena percettibile, rispetto all’intensità vigorosa dello sguardo di quell’uomo sconosciuto.
Chiudere la mente al suo pensiero è fuori discussione, tanto più che fino all’indomani rimane fisso nella sua mente.
E poi il verdetto. Quel timido ed educato Lord che fino alla sera prima le è stato presentato come il suo futuro sposo è stato destituito, soppiantato, completamente scartato per un più facoltoso pretendente.
Rosemary è destinata a sposare il glaciale scozzese!
Lord Ian Ewan Brown, Duca delle Highlands si è aggiudicato la sua mano.
Una notizia terribile e al tempo stesso stupenda.
Rose non capisce, non può sapere quali sono i veri motivi per cui il ricco highlander ha voluto con tanto ardore portare il padre a rompere la promessa con Lord Scott e lasciare che la sua unica figlia convoli a nozze con uno scozzese, che la porterà lontano dalla sua amata Londra e che sembra rivolgerle solo sguardi astiosi, seppur carichi di desiderio.
Ma se il suo buon cuore le impone una certa sofferenza nei confronti del giovane Jordan, per un fidanzamento interrotto così prematuramente, il suo istinto la spinge a sognare una vita piena di amore e passione tra le forti braccia del suo scozzese.
La determinazione e l’audacia della giovane Cavendish, la portano così ad affrontare l’imminente viaggio in Scozia con curiosità e speranza.
Il suo rapporto con Ian si farà di giorno in giorno sempre più forte, portando entrambi a capire, sfidare, e tener testa l’uno all’altra in uno splendido gioco di seduzione.
Ma l’ombra rappresentata dal segreto di Ian aleggia nella mente del Lord come un macigno troppo pesante. Rosemary però non è una ragazza come tante altre e il suo animo la porta a capire da sola cosa si cela tra le stanze di quel maestoso castello.
Un amore che supera le difficoltà, le improbabili realtà, sfuggendo anche alla più comune delle reazioni.
Rose capisce, e accetta, facendosi detentrice di un segreto importante che la porterà a sentirsi ancora più vicina a Ian.
Ma quando, inevitabilmente il corso degli anni condannerà il loro amore, ancora una volta Ian si troverà ad affrontare, da solo, l’innegabile silenzio, in cui si nasconderà per molti anni a venire.
Un epilogo però che asciuga le lacrime versate, che ridona una speranza che si temeva perduta.
Un segno dal cielo che rianima un cuore sofferente.
Forse l’amore non si è ancora arreso all’anima solitaria del vecchio Lord Brown.

Un romanzo storico che rimanda immagini chiare e affascinanti di un’epoca lontana, ma assolutamente superba e mistica.


Potete trovarlo qui:

Condividi con i tuoi amici